Corso di Critica Cinematografica

IL PIACERE DEGLI OCCHI

Come imparare a scrivere sul cinema
Corso di critica cinematografica/Lezioni di cinema in 20 ore

Per maggiori informazioni scarica la brochure informativa

Sono in corso le selezioni per la IV edizione del corso di critica cinematografica/lezioni di cinema.

Attraverso la visione e il commento di brani, sequenze e film interi, questi incontri mettono a disposizione le idee guida per l’interpretazione dei film. L’apprendimento di molteplici tecniche di lettura è il cuore di queste lezioni, per permettere ai partecipanti di scrivere testi (recensioni) di 1000, 2000 e 3000 battute (spazi compresi). La sfida è quella di produrre materiale sufficiente e interessante per una possibile pubblicazione di un ebook o un’edizione on demand da parte di Alea Edizioni, diretta da Ernesto Assante (“La Repubblica”). All’interno del corso è previsto un incontro con la regista e sceneggiatrice Francesca Archibugi, alla quale sono sottoposte delle recensioni di un suo film, preparate dagli allievi.

Programma dettagliato:

  • Strumenti di base (linguistici, storici, teorici e tecnici) dell’analisi critica.
  • Introduzione agli elementi di un film (narrazione, linguaggio, percezione).
  • L’evoluzione stilistica e mediatica della critica cinematografica.
  • Visioni di film e esercitazioni pratiche di scrittura di recensioni.
  • Incontro con Francesca Archibugi.
  • Analisi delle recensioni dei corsisti.

 

Per questa IV edizione del corso di critica cinematografica Tracce una lieta novità: le cinque lezioni si svolgeranno presso la nostra nuova e bellissima sede: il Live Alcazar, in via Cardinale Merry Del Val 14.

 

Frequenzaogni martedì, dalle 15:30 alle 19:30
Durata5 lezioni in 5 settimane, per un totale di 20 ore
SediTracce, Live Alcazar, via Cardinale Merry del Val 14, Roma
Prova di ammissionecolloquio motivazionale: sono richiesti un CV e una foto tessera
Costo350 euro (iva inclusa)

Docenti del Corso di Critica Cinematografica

Mario Sesti

Mario Sesti
regista, giornalista e critico cinematografico

Lascia le tue tracce:

Il tuo nome e cognome

La tua email

Oggetto:

Il tuo messaggio

Come vengono utilizzate queste informazioni?
Tracce S.N.C. utilizza le informazioni rilasciate mediante questo modulo secondo il regolamento UE 2016/679 e con i seguenti criteri:
Tutti i dati del modulo raccolgono informazioni che vengono inserite nel nostro database e conservate per un tempo limitato, con l'unica finalità di ricontattare la persona che ha compilato il modulo, in nessun caso cedute a terzi.
In qualsiasi momento, chi ha compilato il modulo può contattare Tracce e:

  • richiedere copia e/o modifiche del record di database che corrisponde alla propria registrazione mediante tale modulo;
  • richiedere l'immediata cancellazione del record di database che corrisponde alla propria registrazione mediante tale modulo;

I dati forniti mediante tale modulo saranno conservati da Tracce solo nei seguenti casi:

  • se chi ha compilato il modulo sottoscrive un contratto di fornitura di servizi a cura di Tracce, a soli fini fiscali.

Per contattare Tracce:
[ info@traccesnc.it ]

Per ulteriori informazioni: Privacy policy



Reagire alle ingiustizie e cercare la verità: il cinema civile di Graziano Diana

  Se si cerca su Google “Pertini il combattente” il docufilm dedicato all’indimenticabile presidente della Repubblica, l’utente si imbatte in oltre 1.250.000 risultati, a testimonianza del grande affetto del pubblico per il presidente più amato dagli italiani. Ideato e diretto da Graziano Diana insieme a Giancarlo De Cataldo, il film si inserisce naturalmente nella filmografia di Diana composta da opere di cinema civile, dedicato a persone delle istituzioni (Il capitano Ultimo, il giudice Mario Sossi, la poliziotta Emanuela Loi, i soldati …

Il critico, l’autore e la cassetta degli attrezzi per scrivere un film: intervista a Mario Sesti.

C’era una volta il critico che si recava in sala con il suo taccuino degli appunti. Di solito si trattava di un personaggio temibile, magari uno scrittore o comunque un letterato che entrava in sala, guardava il film, alzava spesso il sopracciglio, sbuffava, prendeva appunti, per poi recarsi nella redazione del suo giornale e scrivere quella che sarebbe stata la recensione pubblicata dal giornale. Spesso di trattava di un articolo denso di locuzioni come “si tratta di”, “parrebbe che” “vorrebbe …

L’ex corsista Tracce Aurora Piaggesi vince la borsa di studio Mattador 2017

L’ottava edizione del Premio Internazionale Mattador ha visto protagonista fra i vincitori anche la nostra ex corsista Tracce Aurora Piaggesi. Il suo soggetto “In umana concezione” le ha garantito la borsa di studio Mattador 2017. Alla cerimonia, svoltasi nella straordinaria cornice delle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, ha preso parte anche Pupi Avati, quale presidente di giuria. Il nostro in bocca al  lupo a lei e a tutti i nostri ex corsisti.

I successi dei corsisti Tracce al 30° Premio Solinas

La tata dei sogni, scritta da Tommaso Triolo e Serena Tateo e diretta da Matteo Giancaspro, vince la sezione La bottega delle Web Series dell’ultima edizione del Premio Solinas.

Nella stessa edizione del premio, Ezio Maisto si aggiudica una menzione speciale con la sceneggiatura Trattamento di fine rapporto, scritta con Paolo Cammarano e Ivan Russo.