Corso di montaggio

LA NARRAZIONE DELLE IMMAGINI

Riscrivere un film durante il montaggio

Per maggiori informazioni scarica la brochure informativa

Sono in corso le selezioni per la I edizione del corso di montaggio.

Conoscere l’evoluzione del linguaggio del cinema è la base necessaria per imparare a “usarlo”. Attraverso il commento di sequenze di film, il corso esplora le tecniche del montaggio come sintassi e scelte fondanti per la struttura del film. Il montaggio, non solo come riscrittura del film, ma anche come guida nel percorso dal primo ciak al prodotto finito.

Programma dettagliato:

  • Lezione 1 – Luca Benedetti Breve storia del montaggio e delle sue prassi tecniche ed espressive e analisi di sequenze di film. Il montaggio e il montatore: narrare con immagini e suoni nella storia del cinema, tra innovazione tecnologica e trasformazioni del linguaggio. Dall’inquadratura singola delle “vedute animate” dei fratelli Lumiere al cinema digitale. Dal muto al sonoro. Dal buio delle moviole e del lavoro manuale con la pellicola all’uso del computer e del montaggio non-lineare.
  • Lezione 2 – Claudio Di Mauro Il rapporto tra il montatore e il materiale girato. Esempi delle trasformazioni operate dal montaggio su sequenze di vari film.
  • Lezione 3 – Luca Benedetti La grammatica del montaggio e la sintassi del racconto: analisi di sequenze di film. I processi creativi e le scelte del montaggio: il perché di un taglio, la sua durata, la sua efficacia espressiva, il suo valore nella struttura narrativa di un film.
  • Lezione 4 – Claudio Di Mauro Il lavoro del montatore e il rapporto con la struttura narrativa di un intero film.
  • Lezione 5 – Claudio Di Mauro e Luca Benedetti Dalle riprese al prodotto finito: i processi necessari per completare un prodotto audiovisivo e l’organizzazione del lavoro in moviola. Dalla messa al ciak del girato, alla sua catalogazione e lavorazione, per trasformare le riprese in un prodotto audiovisivo pronto per il pubblico.
Frequenzaogni martedì, dalle 17,00 alle 21,00
Durata5 lezioni per un totale di 20 ore
SediStudio Di Mauro, via Annia 32, Roma
Prova di ammissionecolloquio motivazionale: sono richiesti un CV e una foto tessera
Costo400 euro (iva inclusa)

Docenti del Corso di montaggio

Lascia le tue tracce:

Il tuo nome e cognome

La tua email

Oggetto:

Il tuo messaggio

Come vengono utilizzate queste informazioni?
Tracce S.N.C. utilizza le informazioni rilasciate mediante questo modulo secondo il regolamento UE 2016/679 e con i seguenti criteri:
Tutti i dati del modulo raccolgono informazioni che vengono inserite nel nostro database e conservate per un tempo limitato, con l'unica finalità di ricontattare la persona che ha compilato il modulo, in nessun caso cedute a terzi.
In qualsiasi momento, chi ha compilato il modulo può contattare Tracce e:

  • richiedere copia e/o modifiche del record di database che corrisponde alla propria registrazione mediante tale modulo;
  • richiedere l'immediata cancellazione del record di database che corrisponde alla propria registrazione mediante tale modulo;

I dati forniti mediante tale modulo saranno conservati da Tracce solo nei seguenti casi:

  • se chi ha compilato il modulo sottoscrive un contratto di fornitura di servizi a cura di Tracce, a soli fini fiscali.

Per contattare Tracce:
[ info@traccesnc.it ]

Per ulteriori informazioni: Privacy policy



La detective triste e l’America disillusa. Omicidio a Easttown raccontata dallo sceneggiatore

Ci sono storie e sceneggiature per film e serie dove in primo piano c’è l’intreccio narrativo, la storia, mentre l’ambientazione, il luogo dove i personaggi vivono, va inevitabilmente in secondo piano, fa da sfondo.   In Mare di Easttown (Omicidio a Easttown, nella banale traduzione italiana), accade il contrario: la cittadina di Easttown nella contea di Chester in Pennsylvania, le sue villette a schiera in legno, le strade lunghe buie e desolate, i boschi dove usano radunarsi i ragazzi in …

Scuola di sceneggiatura. L’idea giusta per un film: quando arriva e come iniziare

Nei nostri corsi di sceneggiatura dedichiamo molto spazio a come trovare l’idea giusta per un film. L’idea è forse la cosa più difficile di tutto il processo creativo che porta una storia dalla carta al grande (e piccolo) schermo. Come tutti i processi creativi che dipendono dall’ispirazione, non c’è un modo o metodo unico anzi, al contrario, ogni scrittore/creatore ha il suo universo creativo e ognuno riconosce il momento in cui si accende una lampadina. Tuttavia se la creatività non ha …

Come scrivo le mie serie: Stefano Bises e il nuovo ruolo degli sceneggiatori in Italia

scrivere sceneggiature scrivere serie corso di sceneggiatura -Stefano Bises

Stefano Bises è uno degli scrittori e autori di soggetti e sceneggiature di fiction e serie tv più ricercati.   Nella sua filmografia compaiono, tra gli altri: Gomorra – La serie, Zero Zero Zero, The New Pope, Il Miracolo, Un’altra vita, Questo nostro amore, Una grande famiglia, Tutti pazzi per amore, La vita facile, Il capo dei capi, Tutti i giorni della mia vita, L’ispettore Coliandro.

Come scrivo i miei film. Paolo Sorrentino e le conseguenze dell’immaginazione

cinema sorrentino come scrivo i film

“La cosa peggiore che può capitare ad un uomo che trascorre molto tempo da solo, è quella di non avere immaginazione. La vita, già di per sé noiosa e ripetitiva, diventa in mancanza di fantasia uno spettacolo mortale. Prendete questo individuo con il papillon: molte persone nel vederlo si divertirebbero a congetturare sulla sua professione, sul tipo di rapporti che intrattiene con queste donne; io invece, vedo davanti a me solo un uomo frivolo. Io non sono un uomo frivolo, …

Tratto da una guerra vera. Come nasce Fauda, la serie che mette d’accordo arabi e israeliani

sceneggiatura serie tv fauda

Ci sono storie che si scrivono quasi da sole, quando ambientazione, personaggi, eventi e snodi narrativi sono già scritti e appaiono autentici perché lo sono. E qui la storia vera è quella di un ex agente dei servizi israeliani che decide di trarre un soggetto e una sceneggiatura dalla sua vita. Ed è così che nasce Fauda, serie Netflix ambientata nei territori occupati della Palestina. Graham Green diceva che i servizi segreti sono il subconscio delle nazioni. Cosa è realmente una …

Docenti Tracce, la tradizione del cinema civile italiano nelle opere di Graziano Diana

  Se si cerca su Google “Pertini il combattente” il docufilm dedicato all’indimenticabile presidente della Repubblica, l’utente si imbatte in oltre 1.250.000 risultati, a testimonianza del grande affetto del pubblico per il presidente più amato dagli italiani. Ideato e diretto da Graziano Diana insieme a Giancarlo De Cataldo, il film si inserisce naturalmente nella filmografia di Diana composta da opere di cinema civile, dedicato a persone delle istituzioni (Il capitano Ultimo, il giudice Mario Sossi, la poliziotta Emanuela Loi, i soldati …

Docenti Tracce, la “cassetta degli attrezzi” per scrivere un film: intervista a Mario Sesti

C’era una volta il critico che si recava in sala con il suo taccuino degli appunti. Di solito si trattava di un personaggio temibile, magari uno scrittore o comunque un letterato che entrava in sala, guardava il film, alzava spesso il sopracciglio, sbuffava, prendeva appunti, per poi recarsi nella redazione del suo giornale e scrivere quella che sarebbe stata la recensione pubblicata dal giornale. Spesso di trattava di un articolo denso di locuzioni come “si tratta di”, “parrebbe che” “vorrebbe …

L’ex corsista Tracce Aurora Piaggesi vince la borsa di studio Mattador 2017

L’ottava edizione del Premio Internazionale Mattador ha visto protagonista fra i vincitori anche la nostra ex corsista Tracce Aurora Piaggesi. Il suo soggetto “In umana concezione” le ha garantito la borsa di studio Mattador 2017. Alla cerimonia, svoltasi nella straordinaria cornice delle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, ha preso parte anche Pupi Avati, quale presidente di giuria. Il nostro in bocca al  lupo a lei e a tutti i nostri ex corsisti.

I successi dei corsisti Tracce al 30° Premio Solinas

La tata dei sogni, scritta da Tommaso Triolo e Serena Tateo e diretta da Matteo Giancaspro, vince la sezione La bottega delle Web Series dell’ultima edizione del Premio Solinas.

Nella stessa edizione del premio, Ezio Maisto si aggiudica una menzione speciale con la sceneggiatura Trattamento di fine rapporto, scritta con Paolo Cammarano e Ivan Russo.

Carlo Licheri, ex corsista Tracce vince due premi a Cortinametraggio. Intervista

corso sceneggiatura successi tracce ex allievi carlo licheri

Due premi per L’ultima Habanera, il cortometraggio del regista ed ex corsista Tracce Carlo Licheri in concorso al festival Cortinametraggio 2021, uno dei più importanti in ambito nazionale. L’ultima Habanera, alla sua prima assoluta, si è aggiudicato il Premio del Pubblico MYmovies, mentre alla cagliaritana Enrica Mura, protagonista femminile è stato assegnato il Premio Miglior Attrice.  

Come scrivo i miei film: i fratelli D’Innocenzo, dalla Terra dell’Abbastanza a Favolacce

Damiano e Fabio D’Innocenzo sono degli autodidatti del cinema.   A tre anni vivevano a Campo Jemini, che è una frazione di Pomezia: “oggi ha perso tutto quello che aveva: i campi di grano immensi, i piccoli fiumiciattoli; era veramente meravigliosa”. Poi la famiglia si è trasferita ad Anzio, poi a Lavinio infine a Nettuno. “Stavamo con tutti, con cugini e zii, e la periferia era sempre lì, nelle nostre vite, ma molto meno di quanto è stato detto. Addirittura …

Davide Orsini, ex corsista Tracce, sceneggiatore, racconta la sua esperienza formativa e professionale

Davide Orsini, classe 1984, ex corsista Tracce, è ormai uno sceneggiatore professionista, con riconoscimenti (Rome Independent Fil m Festival) per il film Aquadro, coprodotto da Tommaso Arrighi (docente Tracce al corso di regia). Davide ci racconta come nasce la sua passione per la scrittura per il cinema e tv. Davide sei ormai uno sceneggiatore a tutti gli effetti, hai frequentato CSC Milano (Cemtro Sperimentale Cinematografia), Tracce, l’università, ci racconti il tuo percorso? Come hai iniziato e come hai scelto la …

Docenti Tracce, Un Nemico che ti vuole bene, di Denis Rabaglia, debutta al Festival di Locarno

  Cosa succede se si ha a disposizione un killer professionista ma nessun nemico da uccidere? E’ il curioso e divertente spunto da cui nasce Un nemico che ti vuole bene, il film di Denis Rabaglia, regista italosvizzero e docente di Tracce, scritto dallo stesso regista assieme ad altri docenti della scuola come Heidrun Schleef e Luca De Benedittis.   Il film, girato in Puglia e in Svizzera lo scorso inverno debutta in prima europea sul prestigioso schermo del Festival …